Tari, in Molise tra più basse d'Italia

In Molise le aliquote medie della Tari (euro/metro quadro), suddivise per tipologie di attività economiche e aggregate, sono tra le più basse rispetto alla media nazionale. È quanto emerge dai dati pubblicati da Confcommercio sul portale 'osservatoriotasselocali.it' per il 2016. La Tari pro capite è 134,57 euro a fronte di una media nazionale di 187,86, di cui il 66% rappresentato da utenze domestiche. Il rapporto costi fissi/variabili è pari al 38,8% di costi fissi e 62% di costi variabili. Il 62% dei Comuni capoluogo di provincia registra una spesa superiore rispetto ai propri fabbisogni (fonte www.opencivitas.it), trend confermato a Campobasso dove si registra un +24,31% caratterizzato da una differenza tra spesa storica e fabbisogno pari a 1,43 milioni di euro. Va meglio a Isernia (-16,05%) dove la differenza tra spesa storica e fabbisogno è stata di -382 mila euro. "La Tari - commenta Confcommercio - continua a rappresentare un peso insostenibile e spesso ingiustificato per le imprese italiane". Dai dati raccolti si conferma la continua crescita della tassa pagata da cittadini e imprese, nonostante una significativa riduzione nella produzione dei rifiuti e i divari di costo tra medesime categorie economiche, sempre a parità di condizioni e nella stessa provincia". (ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. TV7
  2. TV7
  3. TGCom24
  4. TV7
  5. TV7

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Buonalbergo

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...